Who we are

Comunicare è un verbo da declinare solo se
si è capaci prima di Ascoltare.

Siamo l’amalgama di tre skills professionali e personalità differenti, tre percorsi esperienziali maturati in ambiti diversi ma non lontani, tre menti attente e curiose.

Silvia Malandrin

LEGAL MARKETING SPECIALIST & SALES ACCOUNT

Ho iniziato a parlare prestissimo, molto prima della media dei bimbi, non mi sono mai fermata.
Chi mi conosce dice: “parla anche con i muri” ma chi mi conosce dice anche: “sa ascoltare”, perché riconosco il valore del “non detto” che vale esattamente quanto un messaggio urlato ed anche perché amo stare in mezzo alle persone, osservarle, ascoltarle per capirle.
Comunico da 40 anni, tanto che ne ho fatto una professione, “studia legge – mi hanno detto – e poi potrai fare il lavoro che vorrai” ed io ho seguito il consiglio ed un percorso di studi giuridici e dal “combinato disposto” tra carattere e studi il legal marketing è diventato il mio ambito principale.
Sono una esperta in traduzioni di legalese/italiano – italiano /legalese. Che sia scritto o parlato poco importa, la vera sfida da vincere è essere comprensibili per i potenziali clienti mantenendo inalterato il messaggio di professionalità che il brand di uno studio legale ha e deve trasmettere: concretezza e solidità.
Comunicare non mi basta, così organizzo e pianifico per gli altri. Posso organizzare tutto, compresa la vita di chi mi sta intorno…se mi viene chiesto! Pubbliche relazioni, digital pr, social media ed ufficio stampa si alternano nelle mie giornate, comunicare fluisce dal caffè alla buonanotte.

Annalisa Iovine

COMMUNICATION & EVENTS PLANNER

Sono una visionaria, amante della semantica, equilibrista tra neologismi e copywriting, curo forma, contenuti, eventi.

Arredo il tuo spazio web con “content” su misura che rispecchino la tua essenza. Ti conosco, ti studio, approfondisco ed elaboro scrivendo e parlando agli altri per te, usando le parole che non trovi e che io trovo per te, quelle in cui ti riconosci e che meglio catturano l’attenzione del tuo pubblico.

Adoro la musica, i miei gatti, il mango, e le betoniere (non chiedetemi perché).

Wonder Biz

Olivia Bosaz

INNOVATION LAWYER

“Avvocato” dalla nascita, “rivoluzionaria” per indole e passione.
Dal diritto penale impegnata con empatia nella battaglia di diritti, nel corso della professione ha sentito l’esigenza di far emergere anche l’altra parte della sua natura, quella che l’ha portata a specializzarsi nel diritto delle New Tecnology, in cui potersi muovere in difesa di diritti innovativi e in continua evoluzione.
Pronta all’ascolto e ad avere un approccio mai identico ai problemi.
Ritiene che fare digital business sia per tutti, ma con veri risultati davvero per pochi che sanno dare valore alle scelte e alle competenze senza mai sottovalutare le questioni.
Con i Clienti non annuisce, ma interroga per testare le idee, capirne i motivi, gli obiettivi finali e proporre SOLO soluzioni!

Martina Cergnai

INNOVATION LAWYER

Avvocato e viaggiatrice con la stessa voglia di scoperta e di avventura.
Dal diritto internazionale come gate di partenza professionale, ha creato un ponte e un legame virtuale con il diritto delle Nuove Tecnologie in connessione e scambio continuo.
Mediatrice per eccellenza, è certa che i risultati più importanti si raggiungano in team.
Ogni progetto è una sfida e uno slancio di entusiasmo che trasmette al Cliente con fiducia e concretezza.
Il suo traguardo è ambizioso per spingersi sempre in avanti e in crescita perché conosce bene il significato di “confini”, ma non quello di “limiti”.

Paolo Verdiani Advertising Specialist
Paolo Verdiani

ADVERTISING SPECIALIST

Esperto in Digital Advertising. Consulente di Web Marketing dal 2009, lavora con aziende e professionisti in vari settori, aiutandoli a promuoversi online nella maniera più corretta per raggiungere i risultati desiderati.

Collabora con agenzie italiane e internazionali. Facebook Ads e Google Ads sono il suo pane quotidiano. Il marketing e l’advertising sono prima di un lavoro una passione.

Si definisce un “Self made man”, perché tutto quello che ha imparato lo ha appreso sul campo, lontano da studi istituzionali che insegnano solo fantasiose teorie spesso inapplicabili. Fieramente “non laureato” in marketing.